Giugno 12, 2023

Nichelino, città per i diritti, abbandona l’idea di gender

Nichelino intesa LGBTQIA+

Con un protocollo unico in Italia, la Città di Nichelino contribuirà a rendere migliore la vita di tante persone LGBTQIA+ e diventerà un esempio per diritti in tutto il resto della Nazione. Proprio nel mese del Pride, infatti, la Città di Nichelino ha firmato con la Città metropolitana di Torino, i Consigli Comunali, l’Asl TO5, la polizia municipale e l’Istituto Erasmo da Rotterdam, insieme al coordinamento del Torino Pride, un’intesa storica per fornire servizi pubblici inclusivi per le persone di qualunque genere.

Adesso il comune di Nichelino utilizzerà un linguaggio inclusivo in tutte le comunicazioni ufficiali, dai comunicati stampa ai contratti pubblici comunali. Questo è uno dei primi passi eseguiti ufficialmente da una Città per sensibilizzare la popolazione ai temi di identità di genere e cancellare gli stereotipi sulla comunità LGTBQIA+.

«A Nichelino – hanno spiegato il sindaco Giampietro Tolardo e l’assessore Alessandro Azzolinasarà revisionata la modulistica e la comunicazione comunale attraverso l’uso di linguaggio inclusivo e partirà una formazione costante per cittadinanza, dipendenti, personale di polizia e scuole.»1

Anche la Città metropolitana di Torino, intervenuta con la consigliera metropolitana delegata alle politiche di parità Valentina Cera, parteciperà al tavolo interistituzionale per il contrasto all’omotransnegatività e per favorire l’inclusione delle persone che fanno parte al mondo LGBTQIA+, e a implementare il lavoro di rete costruendo momenti di incontro e confronto con il territorio favorendo lo scambio di buone prassi e a diffondere il protocollo a tutti i Comuni del territorio. La strada segnata da Nichelino rappresenta un grande passo avanti per la comunità LGBTQIA+.

1 Fonte: comunicato stampa Città metropolitana di Torino

Leave a Reply
You must be logged in to post a comment.