Sab. Giu 15th, 2024

Giornata Internazionale dell’Infermiere per celebrare la professione

Il 12 maggio, in occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere, l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Torino ha organizzato un evento di piazza. La cittadinanza è stata attivamente coinvolta, mettendo in luce l’importanza degli infermieri nel sistema sanitario.

L’evento ha visto la partecipazione di diverse istituzioni. Organizzato da OPI Torino con il supporto di Azienda Sanitaria Zero e il Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Torino, la manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche.

L’evento si è svolto a Torino in via Roma, tra piazza San Carlo e piazza Castello. Ha rappresentato un’opportunità unica per celebrare l’impegno degli infermieri italiani sui temi dell’agire competente e responsabile e dell’alleanza con i pazienti e le loro famiglie. Gli slogan proposti negli anni hanno ribadito la scelta dei professionisti sanitari di stare “dalla parte del cittadino”. Un messaggio che continua a essere centrale nel lavoro degli infermieri.

«La Giornata Internazionale dell’Infermiere è un’occasione importante che ogni anno ci permette di promuovere il benessere e celebrare il ruolo degli infermieri nella nostra società – ha dichiarato Ivan Bufalo, Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Torino e del Piemonte -. Siamo grati a tutti coloro che hanno partecipato e contribuito al successo di questo evento, dimostrando il loro impegno e dedizione alla salute pubblica».

Attività di educazione sanitaria per tutte le età

L’evento 2024 ha superato ogni aspettativa sia per il numero degli aderenti, sia dei cittadini coinvolti. Sono stati infatti allestiti 90 gazebo distinti in 63 aree di attività suddivise tra strutture sanitarie, aziende, enti, società scientifiche e associazioni professionali attivamente coinvolte.

600 infermieri e 100 studenti dei corsi di laurea impegnati in attività educative e informative adatte a tutte le età. Circa 400 i bambini premiati per aver superato le 9 tappe dell’educazione sanitaria, promuovendo la consapevolezza del benessere in tutte le sue forme fin dalla giovane età. Gli stand dedicati alle attività per i bambini hanno offerto un ambiente interattivo e divertente per imparare l’importanza della salute in modo ludico. Inoltre, è stato realizzato un flashmob per sensibilizzare sulla violenza di genere.

Oltre 1000 è il numero di persone formate alle manovre salvavita del massaggio cardiaco e della disostruzione delle vie aree. 3000, invece, le rilevazioni dei parametri vitali effettuate durante la giornata. Si offre così un servizio essenziale per monitorare e promuovere la salute tra la popolazione di tutte le età, consolidando l’impegno degli infermieri nella promozione della salute pubblica.

By Redazione

Canale di informazione su attualità e politica, lifestyle, comunicazione e i Comuni del torinese e non solo

Altri articoli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.