Mar. Lug 16th, 2024

Cambio di colore: il Piemonte ritorna arancione

Il Piemonte torna in zona arancione. Da oggi lunedì 24 gennaio 2022 la nostra regione cambia colore, e si riattivano le restrizioni solo per i non vaccinati. Nonostante la situazione pandemica stia migliorando, in Piemonte si è superata di poco l’occupazione delle terapie intensive in cui pesano i ricoveri dei non vaccinati.

Proprio chi non ha aderito alla campagna vaccinale sarà soggetto a restrizioni che riguarderanno l’accesso a negozi e centri commerciali e lo spostamento verso altri comuni o fuori regione.

Zona arancione

I numeri dei non vaccinati pesano sulle terapie intensive e scatta l’allarme per la soglia di occupazione. Il cambio di colore del Piemonte fa scattare le restrizioni solo per chi non ha aderito alla campagna vaccinale, in modo da cercare di arginare la circolazione del virus.

Il Super Green Pass, ottenibile con la dose booster o la guarigione da Covid, sarà necessario per accedere ai centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi. I negozi alimentari, le edicole, le librerie, le farmacie e i tabacchi l’ingresso non sono soggetti a queste restrizioni.

Gli spostamenti fuori dal proprio comune di residenza o fuori regione sono consentiti con il Green Pass base da tampone. Per motivo lavorativi, di salute o necessità, invece, non sarà necessario essere in possesso della certificazione verde.

Queste restrizioni saranno da aggiungere alle normative vigenti che prevedono il possesso del Super Green per accedere a numerose attività sociali.

Super Green Pass in Piemonte

Dal 20 gennaio 2022 il Green Pass è diventato obbligatorio per accedere ai luoghi pubblici. Anche per i servizi alla persone è necessario esibire la certificazione verde che si può ottenere al termine del ciclo primario di vaccinazione, con la guarigione o con la dose booster o con il tampone.

Dal 1° febbraio il Green Pass si estende ad altre attività come le banche, gli uffici postali e pubblici oltre a tutti i negozi che hanno introdotto l’obbligo di certificazione verde per l’accesso.

Sono esenti da questa normativa tutti i negozi considerati di prima necessità come gli alimentari, farmacie e parafarmacie, mercati rionali, ottici, benzinai ed edicole.

By Redazione

Canale di informazione su attualità e politica, lifestyle, comunicazione e i Comuni del torinese e non solo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.